A1 e A2 ripartono a porte chiuse, campionati regionali sospesi

05-03-2020

Giovanili

A1 e A2 ripartono a porte chiuse, campionati regionali sospesi

palalupe

A1 e A2 ricominciano, ma a porte chiuse. Questo prevedono le nuove disposizioni governative in merito all’emergenza sanitaria del Coronavirus, che nelle ultime settimane ha fatto saltare moltissimi incontri in tutte le categorie di tutti gli sport. Così sarà fino a nuove disposizioni, anche se il decreto governativo è valido per 30 giorni dalla pubblicazione, quindi almeno fino al 3 aprile 2020.
 
Nel caso della A1, la Lega Basket Femminile ha già fatto sapere che tutte le partite a porte chiuse, già a partire da quella di domenica del Fila a Ragusa, saranno visibili in streaming su LBFTV in chiaro, quindi senza abbonamento.
 
Per quanto riguarda invece i campionati di carattere regionale, che siano senior (serie C e Promozione nel caso delle Lupe), giovanili o minibasket, la FIP ha invece disposto la sospensione su tutto il territorio nazionale, fino a nuova disposizione.
Per adeguarsi alle disposizioni medico sanitarie indicate nel decreto, sono da ritenersi sospesi anche tutti gli allenamenti ed attività varie per quanto riguarda queste squadre.
 
Nei giorni scorsi, sempre a causa dell’emergenza Coronavirus, era stato rimandato il Torneo Preolimpico che la Nazionale Azzurra 3×3 avrebbe dovuto giocare in India a metà marzo, mentre era stato cancellato il Trofeo delle Regioni U14 di aprile.
 
Si tratta purtroppo di un momento di emergenza al quale società e tifosi non possono far altro che adeguarsi, pur rimanendo alla finestra in caso di eventuali variazioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *