Gara1 da infarto tra Fila e Broni: vincono le Lupe con un libero allo scadere

07-04-2019

Serie A1

Gara1 da infarto tra Fila e Broni: vincono le Lupe con un libero allo scadere

fila-broni_pastore

Fila San Martino – Elcos Broni  54-53
 
BASKET SAN MARTINO: Dotto ne, Webb 9 (3/5, 1/6), Fietta, Tonello (0/1, 0/1), Keys 9 (1/7, 1/3), Melnika 6 (2/4), Marshall 10 (4/7, 0/3), Pastore 13 (2/4, 1/5), Tognalini (0/3), Sandri 7 (2/3, 0/1). All. Abignente.
PALLACANESTRO BRONI: Miccoli ne, Spreafico 4 (2/3, 0/5), Togliani 5 (2/4, 0/3), Moroni ne, Pavia (0/1, 0/1), Bonasia 8 (4/5, 0/3), Wojta 14 (3/9, 2/4), Milic 20 (8/12, 0/2), Premasunac (0/3), Smorto ne, Gatti 2 (1/3). All. Fontana.
ARBITRI: Valleriani di Ferentino (FR), Barbiero di Milano e De Biase di Udine.
PARZIALI: 15-11, 25-32, 44-40.
NOTE: Uscite per 5 falli: Milic (37′), Melnika (38′), Premasunac (40′), Keys (40′). Fallo tecnico: Abignente (15′). Tiri da due: San Martino 14/34, Broni 20/40. Tiri da tre: San Martino 3/19, Broni 2/18. Tiri liberi: San Martino 17/25, Broni 7/16. Rimbalzi: San Martino 39 (Melnika 12), Broni 33 (Wojta 14). Assist: San Martino 16 (Keys 4), Broni 12 (Premasunac 6).
 
Ci si attendeva una sfida equilibrata tra San Martino e Broni, quarta e quinta di una stagione regolare terminata a pari punti, e il pronostico è stato ampiamente rispettato. La vince il Fila, con un libero di Pastore per un fallo giunto proprio sulla sirena, dopo che nel finale la Elcos era andata vicinissima al colpaccio. La partita d’esordio nei playoff è stata tesa per entrambe, intensa, con un punteggio basso e un livello di gioco – proprio per l’importanza della posta in palio – forse inferiore a quello che queste due squadre hanno dimostrato durante l’anno… ma le emozioni sono state fortissime, come una vera partita da playoff. Gara1 dunque è del Fila, martedì si replica sul parquet di Broni.
 
1° QUARTO. Il primo canestro dell’incontro è firmato da Milic, alla quale risponde Keys da dietro l’arco. La tensione per l’impegno si sente tutta nelle fasi iniziali, e il punteggio rimane basso: 5-5 dopo 5′. Il Fila prova a sbloccarsi con Pastore e Marshall, con quest’ultima che va a segnare due volte da sotto per il 12-6 (7′). Dall’altra parte invece, dopo 8 punti consecutivi di Milic, si iscrive a referto anche Wojta con la tripla del -1, ma alla prima pausa le padrone di casa sono avanti 15-11.
 
2° QUARTO. Sandri e Webb restituiscono per due volte il +6, ma intanto qualche decisione arbitrale sui due lati del campo indispettisce la panchina giallonera, e con l’amministrazione di un tecnico Broni torna sul -1 (19-18 al 15′). Arriverà anche la bomba del pareggio, ancora con Wojta, all’interno di un break di 12-2 con cui le ospiti ritrovano il vantaggio sul 21-25 (18′). L’inerzia è tutta per le lombarde, che con il buzzer beater di Togliani vanno a chiudere il primo tempo sul 25-32, massimo vantaggio dell’incontro.
 
3° QUARTO. Si riparte con Bonasia a rispondere a Melnika, poi il bel 2+1 di Keys restituisce il -2 alle Lupe sul 32-34. La Elcos risponde presente ad ogni tentativo di riavvicinamento, anche se i falli ora diventano un problema per le ospiti, con Premasunac e Milic che commettono in sequenza il quarto personale. Sono cambi obbligati per coach Fontana, e il Fila prova ad approfittarne: è il canestro con fallo di Pastore, già in doppia cifra, a valere il sorpasso (39-38 al 27′). Poco dopo è ancora una magia della play ex Napoli a regalare il 41-40, e sull’ultimo possesso arriva la tripla di Webb: 44-40 il punteggio al 30′.
 
4° QUARTO. Il rientro di Milic si fa subito sentire, col 2+1 del 44-43. Togliani firma anche il controsorpasso, trovando però l’immediata risposta di Melnika. I falli intanto diventano quattro anche per Keys e la stessa Melnika, ma le ospiti non sfruttano i viaggi in lunetta (7/16). Poi non si segna per oltre 3′, e a 1′ dalla fine è ancora 50-50. Il canestro che spezza l’equilibrio lo segna Bonasia a 43″ dalla fine, e sembra quello decisivo. Dall’altra parte infatti Keys fa 1/2 ai liberi (51-52), e poi commette il suo quinto fallo su Wojta. Anche l’americana però segna un solo libero, e rimangono 16″ al Fila. Dopo il timeout Marshall si butta dentro, e a 9″ dalla sirena trova il canestro con il fallo, che vale l’insperato aggancio. Sbaglia però il libero aggiuntivo, Bonasia si invola in contropiede ma la stessa Marshall la rimonta e tocca il pallone, che carambola in mano a Pastore. Sembra il preludio al supplementare, e invece appena prima della sirena c’è un contatto falloso: e così, a cronometro ormai azzerato, basta un libero a Pastore per regalare un’emozionante vittoria al Fila.
 
GLI ALTRI RISULTATI DI GARA1.  Ragusa-Lucca 92-60, Venezia-Geas 76-57, Schio-Vigarano 88-53.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *