Il Fila ha un gran cuore, al Taliercio le Lupe sfiorano l’impresa-bis

15-01-2018

Serie A1

Il Fila ha un gran cuore, al Taliercio le Lupe sfiorano l’impresa-bis

fila-reyer_mahoney

Umana Reyer Venezia – Fila San Martino  66-59
 
REYER VENEZIA: Micovic 3 (1/2 da tre), Bestagno 3 (1/1), Carangelo 3 (0/3, 1/3), Kacerik 2 (1/2, 0/1), Williams 13 (0/1, 3/3), De Pretto 22 (8/11, 2/3), Sandri, Ruzickova 13 (5/12), Dotto 2 (1/3), Madera ne, Togliani ne, Walker 5 (1/9, 0/1). All. Liberalotto.
BASKET SAN MARTINO: Oroszova 9 (3/8, 1/2), Mahoney 9 (3/10, 0/2), Filippi 20 (5/6, 3/6), Tonello (0/1), Amabiglia ne, Fassina 8 (0/5, 1/2), Bailey 6 (3/4, 0/2), Keys ne, Beraldo ne, Gianolla 7 (2/4, 0/3). All. Abignente.
ARBITRI: Moretti di Marsciano (PG), Sartori di Arsiè (BL) e Nocera di Catanzaro.
PARZIALI: 15-16, 32-31, 53-45.
NOTE: Uscita per 5 falli: Oroszova (37′). Tiri da due: Venezia 17/42, San Martino 16/38. Tiri da tre: Venezia 7/13, San Martino 5/17. Tiri liberi: Venezia 11/14, San Martino 12/16. Rimbalzi: Venezia 32 (Walker 10), San Martino 33 (Mahoney 11). Assist: Venezia 18 (Carangelo 5), San Martino 11 (Gianolla e Mahoney 3).
 
Il Fila cede in volata al Taliercio, ma anche se non riescono a ripetere l’impresa dell’andata le Lupe escono dal campo a testa altissima. Così come era accaduto a San Martino di Lupari, quello con l’Umana è stato un derby avvincente ed equilibrato. Gianolla e compagne se la sono giocata alla pari fino alla fine sul campo di una delle maggiori favorite per lo Scudetto, nonostante l’assenza dell’acciaccata Keys e i problemi di falli di Bailey e Oroszova, che hanno accorciato non poco le rotazioni giallonere.
«Le ragazze sono state straordinarie, contro un’avversaria del genere e in queste condizioni non si poteva davvero chiedere di più» commenterà a fine gara il coach Larry Abignente, orgoglioso per la prova delle sue.
 
1° QUARTO. Prova subito a partire forte l’Umana con De Pretto e Ruzickova (5-0), mentre dall’altra parte sono Filippi e Bailey a sbloccare le ospiti. Venezia è ispirata al tiro ma le prime fasi sono equilibrate, e fra il 6′ e il 7′ due triple di Filippi valgono per due volte il vantaggio alle Lupe (12-14). È proprio una Filippi “on fire” (10 punti nel primo quarto) a permettere alle sue di presentarsi avanti alla prima pausa: 15-16.
 
2° QUARTO. Ancora l’ala giallonera apre il secondo periodo con un personale 5-0, e poi Mahoney firma addirittura il +8 sul 15-23. A cambiare l’inerzia, al 14′, è il terzo fallo di una Bailey appena rientrata in campo, a cui seguirà poco dopo il terzo di Oroszova. Venezia ne approfitta per riavvicinarsi con Ruzickova (21-24 al 16′), e poco dopo è De Pretto a impattare a quota 25. San Martino rimane a galla con i liberi, ma prima dell’intervallo è la tripla della stessa De Pretto a dare il vantaggio alla Reyer: 32-31 a metà gara.
 
3° QUARTO. La ripresa si apre con un 7-2 (39-33) che subito obbliga coach Abignente al timeout. Venezia è in ritmo, e ancora una tripla di Williams porta le padrone di casa al massimo vantaggio, sul 44-33. Sono Gianolla e Mahoney a sbloccare il Fila, e nonostante il quarto fallo di Oroszova che costringe ancora a schierare Filippi da pivot e Mahoney da ala forte, Bailey e Fassina tengono a contatto le Lupe firmando il 50-45 al 29′.
 
4° QUARTO. Con le triple di Micovic e Williams, a cavallo fra terzo e quarto periodo, le padrone di casa ritrovano il +11 (56-45). San Martino però non vuole mollare, e prova a dare tutto quello che ha. È proprio con due bombe, firmate da Fassina e Oroszova, che le ospiti ritrovano al 34′ il -5 (58-53). La giocatrice slovacca si è sbloccata dopo tre quarti a secco, e per due volte firma il -3. Sul 58-55 Gianolla ha anche la tripla del possibile pareggio ma non va, e sul ribaltamento arriva il quinto fallo di Oroszova. È un duro colpo per il Fila, capace tuttavia ancora con Filippi di tornare a un solo possesso di distanza (62-59 al 38′). Nel finale però un’ispiratissima De Pretto (22) trova i punti decisivi che regalano alla Reyer la vittoria e ribaltano anche il -6 dell’andata: il suo +7 arriva a 12″ dalla fine, e dall’altra parte l’appoggio di Mahoney e la tripla sulla sirena di Gianolla non hanno fortuna.
 
GLI ALTRI RISULTATI. Battipaglia-Broni 65-71, Ragusa-Vigarano 79-62, Schio-Napoli 77-65, Lucca-Torino 67-70 d2ts.
La classifica: Schio 24; Venezia 20; Lucca 18; San Martino e Ragusa 16; Napoli 14; Broni e Torino 10; Vigarano 8; Battipaglia 2.