Il Fila rimonta dal -17 e sbanca Battipaglia, per le Lupe un successo che vale il quarto posto

12-01-2020

Serie A1

Il Fila rimonta dal -17 e sbanca Battipaglia, per le Lupe un successo che vale il quarto posto

battipaglia-fila

O.ME.P.S. Givova Battipaglia – Fila San Martino  54-57
 
POLISPORTIVA BATTIPAGLIESE:
Cremona 8 (2/6), Nori 5 (1/7), Galbiati 5 (2/4, 0/3), Ciabattoni 16 (7/11, 0/6), Montiani ne, Sasso (0/1 da tre), Scarpato ne, Opacic ne, Mazza 2 (1/3, 0/3), Bisogno ne, Mattera (0/2), Jarosz 18 (5/17, 0/1). All. Orlando.
BASKET SAN MARTINO: Fietta 5 (2/5, 0/1), Filippi 4 (0/4, 1/5), Tonello 3 (0/1, 1/5), Toffolo 4 (1/4, 0/2), Ciavarella 13 (1/2, 3/4), Bjorklund 14 (2/6, 2/6), Pasa ne, Sulciute ne, Sandri 8 (3/9), Ostarello 6 (1/6). All. Abignente.
ARBITRI: Salustri di Roma, Marziali di Frosinone e Patti di Montesilvano (PE).
PARZIALI: 12-8, 37-25, 48-45.
NOTE: Uscita per 5 falli: Ciabattoni (40′). Fallo antisportivo: Ciabattoni (30′). Tiri da due: Battipaglia 18/50, San Martino 10/37. Tiri da tre: Battipaglia 0/14, San Martino 7/23. Tiri liberi: Battipaglia 18/29, San Martino 16/21. Rimbalzi: Battipaglia 53 (Jarosz 24), San Martino 43 (Ostarello 11). Assist: Battipaglia 15 (Cremona 6), San Martino 18 (Fietta 4).
 
Il Fila si aggiudica una gara dai due volti a Battipaglia, rimontando con un gran secondo tempo uno svantaggio che aveva toccato anche le 17 lunghezze. Le giallonere, che ritrovavano coach Abignente in panchina ma dovevano fare a meno – oltre a Pasa e Dotto – di Sulciute, tenuta a riposo per un acciacco fisico, hanno sofferto nel primo tempo. Battipaglia ha dominato in area pitturata (ben 18 rimbalzi offensivi, 12 solo di Jarosz) ed è scappata via, ma poi nella seconda metà di gara San Martino ha registrato la difesa (solo 17 punti concessi, a fronte dei 37 del primo tempo) e messo in piedi una rimonta culminata proprio nel finale. È arrivata così la prima vittoria del 2020 per le Lupe, che vale il ritorno al quarto posto in solitaria.
 
1° QUARTO. Sembrano partire bene le ospiti, avanti 2-8 dopo 4′ con un parziale tutto firmato Bjorklund. L’americana sarà però l’unica giallonera a segnare nel primo quarto, mentre dall’altra parte Battipaglia entra gradualmente in partita, grazie anche ai tanti secondi possessi. Dalla lunetta arriva prima il pareggio con Ciabattoni e poi il sorpasso con Jarosz, e la frazione si chiude sul 12-8 per le padrone di casa.
 
2° QUARTO. È un parziale che la Omeps prolunga nella seconda frazione fino al 18-0, arrivando a toccare il 20-8 al 13′. I liberi di Ostarello e Toffolo non sembrano cambiare l’inerzia, e con Jarosz e Ciabattoni Battipaglia tocca il massimo vantaggio sul 28-11 del 15′. Poi finalmente il 2+1 di Fietta torna a sbloccare le Lupe dal campo dopo più di 10′, e a quel punto 5 punti in fila di Ciavarella restituiscono il 32-20. Ancora quest’ultima riporta poco dopo le sue a -9, anche se all’intervallo lungo le padrone di casa sono ancora in controllo sul 37-25.
 
3° QUARTO. Nell’intervallo coach Abignente prova a dare una scossa alle Lupe, che aprono il terzo periodo con una tripla di Filippi, a lungo in panchina con tre falli nel primo tempo. San Martino prova a crederci, grazie anche a una difesa finalmente più efficace, e così Sandri e Ostarello riducono lo scarto: 39-34 al 25′. Alle padrone di casa non entra il tiro da fuori (0/14) ma il punteggio si muove dalla lunetta, dove peraltro la percentuale è tutt’altro che stellare. Al 28′ c’è allora la tripla di Tonello per il -2 (43-41), e poi l’antisportivo fischiato a Ciabattoni permette a Ciavarella di trovare anche il -1, prima del canestro della stessa Ciabattoni che fissa il 48-45 del 30′.
 
4° QUARTO. Ora però l’inerzia è dalla parte del Fila, che ancora con Ciavarella (alla prima doppia cifra della carriera in A1, con 13 punti) realizza in apertura di quarto periodo la tripla che vale l’agognato pareggio. Poi Toffolo e Ostarello rispondono a Ciabattoni, in un quarto periodo equilibratissimo. Il sorpasso si concretizza finalmente al 36′ con la penetrazione di Fietta del 54-56, mentre in difesa con le unghie e con i denti le Lupe riescono a limitare le avversarie. Il punteggio rimane così congelato fin quasi alla fine. A 7″ dalla sirena Battipaglia avrebbe il pallone del supplementare, ma c’è il fallo su Jarosz che – in una partita da 18 punti, 24 rimbalzi e 9 falli subiti – incappa in uno 0/2. Arriva così il fallo sistematico, e a Filippi basta il primo libero per chiudere l’incontro, perché poi sul rimbalzo la partita si chiude con la sudata e sospirata vittoria del Fila.
 
GLI ALTRI RISULTATI. Torino-Venezia 70-96, Costa Masnaga-Vigarano 78-76, Palermo-Geas 75-78 d1ts, Empoli-Schio 56-83, Lucca-Ragusa 65-70, Bologna-Broni 71-59.
Classifica: Schio 26; Ragusa 24; Venezia 22; San Martino 18; Lucca e Geas 16; Vigarano, Broni e Empoli 12; Palermo 10; Costa Masnaga e Torino 8; Bologna 6; Battipaglia 4.
 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *