Ragusa si impone a San Martino in gara2, il Fila saluta l’avventura playoff

12-04-2018

Serie A1

Ragusa si impone a San Martino in gara2, il Fila saluta l’avventura playoff

fila-ragusa

Fila San Martino – Passalacqua Ragusa  53-72
 
BASKET SAN MARTINO: Oroszova 9 (3/10, 1/2), Mahoney 16 (6/13, 1/4), Filippi 2 (1/1, 0/3), Tonello (0/1, 0/2), Amabiglia ne, Fassina (0/2 da tre), Bailey 6 (3/5, 0/1), Keys 12 (5/7, 0/1), Beraldo ne, Milani ne, Gianolla 8 (1/4, 0/1), Baldi ne. All. Abignente.
VIRTUS EIRENE RAGUSA: Consolini 14 (4/6, 2/4), Gorini 2 (0/1, 0/1), Spreafico 3 (1/3 da tre), Formica 2 (1/4, 0/1), Miccoli (0/2), Soli, Bongiorno 2 (1/1), Hamby 10 (4/11), Kuster 19 (6/11, 2/4), Ndour 20 (7/11, 2/3). All. Recupido.
ARBITRI: Di Toro di Perugia, Meneghini di Verona e Servillo di Perugia.
PARZIALI: 12-24, 24-35, 36-57.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Fallo tecnico: Mahoney (23′). Fallo antisportivo: Hamby (24′). Tiri da due: San Martino 19/41, Ragusa 23/47. Tiri da tre: San Martino 2/16, Ragusa 7/16. Tiri liberi: San Martino 9/12, Ragusa 5/9. Rimbalzi: San Martino 32 (Bailey 8), Ragusa 39 (Hamby 8). Assist: San Martino 12 (Gianolla 6), Ragusa 12 (Consolini e Soli 4).
 
Si chiude in gara2 dei quarti di finale l’avventura nei Playoff Sorbino 2018 del Fila San Martino. Nel palasport di casa le Lupe non riescono a impattare la serie con la Passalacqua Ragusa, e devono cedere alle siciliane che passano in semifinale con merito. Le giallonere escono comunque a testa alta e con l’applauso dei loro sempre straordinari tifosi. Anche in questa stagione le soddisfazioni non sono mancate – la qualificazione alle Final Four di Coppa Italia, le vittorie con squadroni quali Schio, Venezia, Lucca e la stessa Ragusa – e per quanto uscire dai playoff faccia male, nel momento del bilancio è giusto anche guardare le cose in prospettiva e riconoscere che una volta di più il Fila si è confermato una bella protagonista del basket femminile italiano.
 
1° QUARTO. Ragusa parte subito ispirata in attacco, e con le bombe di Kuster e Ndour sale sul 4-10 dopo neanche 2′. Mahoney ha gli occhi della tigre, ma nei primi 5′ arrivano per lei due falli, ed esattamente a metà periodo serve un timeout sull’8-16. La Passalacqua parte tirando 8/10 dal campo (6/6 da due) e tocca già il +10. Nel Fila si rivede anche Fassina, che stringe i denti ma non può essere al meglio. Le giallonere provano ad alzare la difesa, ma in attacco c’è troppa confusione, e alla prima pausa il tabellone dice 12-24.
 
2° QUARTO. Si riparte con l’inchiodata di Keys su Hamby, mentre dall’altra parte si intravedono segnali positivi con un 5-0 firmato Filippi e Mahoney, per il -9 (17-26 al 14′). In attacco però le percentuali continuano ad essere troppo basse, così come sono troppe le palle perse (8). Ragusa ne approfitta rispondendo con un nuovo break di 9-0, che le permette di salire sul +18 (17-35 al 17′). Prima dell’intervallo è Mahoney a guidare la riscossa, con un personale 5-0 che fa andare le due squadre al riposo sul 24-35.
 
3° QUARTO. In avvio di ripresa un contestatissimo fischio contro la stessa Mahoney le costa anche il tecnico per proteste, e per lei è il quarto fallo. Keys prova a tenere a galla le Lupe, ma a livello di energia e convinzione le ospiti sono ovviamente più in palla. Coach Abignente prova a dare la scossa chiamando due timeout in due minuti, ma intanto la Passalacqua è salita sul +20 (30-50 al 28′).
 
4° QUARTO. Ormai la partita ha preso dei binari ben precisi, le ospiti sono in pieno controllo mentre il Fila sembra non avere più le forze per continuare a crederci. Finirà 53-72, e dopo sette mesi intensi cala il sipario sulla stagione delle Lupe. Ancora un grazie alle ragazze e allo staff per le emozioni che hanno saputo regalare, oltre che ai tifosi per aver dimostrato una volta di più il loro grande cuore.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *