Ragusa si impone a San Martino in gara2, il Fila saluta l’avventura playoff

12-04-2018

Serie A1

Ragusa si impone a San Martino in gara2, il Fila saluta l’avventura playoff

fila-ragusa

Fila San Martino – Passalacqua Ragusa  53-72
 
BASKET SAN MARTINO: Oroszova 9 (3/10, 1/2), Mahoney 16 (6/13, 1/4), Filippi 2 (1/1, 0/3), Tonello (0/1, 0/2), Amabiglia ne, Fassina (0/2 da tre), Bailey 6 (3/5, 0/1), Keys 12 (5/7, 0/1), Beraldo ne, Milani ne, Gianolla 8 (1/4, 0/1), Baldi ne. All. Abignente.
VIRTUS EIRENE RAGUSA: Consolini 14 (4/6, 2/4), Gorini 2 (0/1, 0/1), Spreafico 3 (1/3 da tre), Formica 2 (1/4, 0/1), Miccoli (0/2), Soli, Bongiorno 2 (1/1), Hamby 10 (4/11), Kuster 19 (6/11, 2/4), Ndour 20 (7/11, 2/3). All. Recupido.
ARBITRI: Di Toro di Perugia, Meneghini di Verona e Servillo di Perugia.
PARZIALI: 12-24, 24-35, 36-57.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Fallo tecnico: Mahoney (23′). Fallo antisportivo: Hamby (24′). Tiri da due: San Martino 19/41, Ragusa 23/47. Tiri da tre: San Martino 2/16, Ragusa 7/16. Tiri liberi: San Martino 9/12, Ragusa 5/9. Rimbalzi: San Martino 32 (Bailey 8), Ragusa 39 (Hamby 8). Assist: San Martino 12 (Gianolla 6), Ragusa 12 (Consolini e Soli 4).
 
Si chiude in gara2 dei quarti di finale l’avventura nei Playoff Sorbino 2018 del Fila San Martino. Nel palasport di casa le Lupe non riescono a impattare la serie con la Passalacqua Ragusa, e devono cedere alle siciliane che passano in semifinale con merito. Le giallonere escono comunque a testa alta e con l’applauso dei loro sempre straordinari tifosi. Anche in questa stagione le soddisfazioni non sono mancate – la qualificazione alle Final Four di Coppa Italia, le vittorie con squadroni quali Schio, Venezia, Lucca e la stessa Ragusa – e per quanto uscire dai playoff faccia male, nel momento del bilancio è giusto anche guardare le cose in prospettiva e riconoscere che una volta di più il Fila si è confermato una bella protagonista del basket femminile italiano.
 
1° QUARTO. Ragusa parte subito ispirata in attacco, e con le bombe di Kuster e Ndour sale sul 4-10 dopo neanche 2′. Mahoney ha gli occhi della tigre, ma nei primi 5′ arrivano per lei due falli, ed esattamente a metà periodo serve un timeout sull’8-16. La Passalacqua parte tirando 8/10 dal campo (6/6 da due) e tocca già il +10. Nel Fila si rivede anche Fassina, che stringe i denti ma non può essere al meglio. Le giallonere provano ad alzare la difesa, ma in attacco c’è troppa confusione, e alla prima pausa il tabellone dice 12-24.
 
2° QUARTO. Si riparte con l’inchiodata di Keys su Hamby, mentre dall’altra parte si intravedono segnali positivi con un 5-0 firmato Filippi e Mahoney, per il -9 (17-26 al 14′). In attacco però le percentuali continuano ad essere troppo basse, così come sono troppe le palle perse (8). Ragusa ne approfitta rispondendo con un nuovo break di 9-0, che le permette di salire sul +18 (17-35 al 17′). Prima dell’intervallo è Mahoney a guidare la riscossa, con un personale 5-0 che fa andare le due squadre al riposo sul 24-35.
 
3° QUARTO. In avvio di ripresa un contestatissimo fischio contro la stessa Mahoney le costa anche il tecnico per proteste, e per lei è il quarto fallo. Keys prova a tenere a galla le Lupe, ma a livello di energia e convinzione le ospiti sono ovviamente più in palla. Coach Abignente prova a dare la scossa chiamando due timeout in due minuti, ma intanto la Passalacqua è salita sul +20 (30-50 al 28′).
 
4° QUARTO. Ormai la partita ha preso dei binari ben precisi, le ospiti sono in pieno controllo mentre il Fila sembra non avere più le forze per continuare a crederci. Finirà 53-72, e dopo sette mesi intensi cala il sipario sulla stagione delle Lupe. Ancora un grazie alle ragazze e allo staff per le emozioni che hanno saputo regalare, oltre che ai tifosi per aver dimostrato una volta di più il loro grande cuore.