Serie A2: A Villafranca il Fanola ci prova contro la corazzata Alpo, ma non basta

13-10-2018

Serie A2

Serie A2: A Villafranca il Fanola ci prova contro la corazzata Alpo, ma non basta

fanola

Alpo Villafranca – Fanola San Martino  61-47
 
ALPO BASKET: Pertile 3, Vespignani 7, Dell’Olio 6, Zanella 3, Venturi ne, Baciga ne, Scarsi 12, Zampieri 18, Pastore, Ramò 11, Cecili 1, De Rossi ne. All. Soave.
LUPE SAN MARTINO: Guarise, Beraldo, Amabiglia 6, Boaretto 8, Crocetta 3, Benato ne, Milani 19, Profaiser 2, Bergamin ne, Rosignoli, Baldi 7, Meroi 2. All. Valentini.
ARBITRI: Spessot di Fogliano Redipuglia (GO) e Zancolò di Casarsa della Delizia (PN).
PARZIALI: 27-7, 41-18, 50-37.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: Alpo 21/39, San Martino 14/47. Tiri da tre: Alpo 3/12, San Martino 6/20. Tiri liberi: Alpo 10/16, San Martino 1/4.
 
Dopo aver capitalizzato al massimo gli scontri diretti dei primi due turni, nella terza giornata di A2 arriva a Villafranca la prima sconfitta stagionale per le ragazze del Fanola. Troppo forte l’Alpo, squadra con giocatrici di categoria superiore e senza dubbio una delle più serie candidate alla promozione in A1. Brave comunque le Lupette a mettere in piedi una bella rimonta nella seconda metà di gara, dopo un primo tempo da dimenticare.
 
La prima accelerazione delle padrone di casa infatti arriva subito, e fa male: dopo 3′ le veronesi sono già sul 10-0, con Pertile e Zampieri brave ad arrivare fino al ferro. Le ospiti provano a scuotersi con la tripla di Amabiglia e due piazzati di Baldi, ma nel primo quarto le giallonere incappano in una marea di palle perse (11) e non riescono a reggere l’urto.
 
Andate al primo riposo già sotto di 20 lunghezze (27-7), nel secondo periodo le ragazze di coach Valentini continuano a fare grande fatica in attacco. Nei primi 6′ arriva così un altro 12-0, che vale addirittura il +32 alle padrone di casa. Poi finalmente Crocetta, Milani e la stessa Amabiglia muovono il punteggio con un 9-0 frutto di tre triple, che permette di contenere il distacco sul 41-18 dell’intervallo lungo.
 
È un mini break che ridà fiducia al Fanola, pronto a crederci per davvero nel terzo quarto. Boaretto (6 punti consecutivi) e poi Milani (8) guidano l’attacco, mentre dall’altra parte si stringono le maglie della difesa, con l’Alpo che sarà tenuta a soli 20 punti totali nel secondo tempo. San Martino rientra così fino al -12 (44-32 al 28′), riaprendo di fatto una gara che sembrava già chiusa.
 
Di nuovo Milani (top scorer dell’incontro con 19 punti) firma il -11 in avvio di quarta frazione, e il Fanola ci spera ancora. Dall’altra parte tuttavia sono 6 punti di Ramò a restituire ossigeno all’Alpo, capace di trovare un nuovo allungo sul 58-41. Ormai non c’è più il tempo per completare la rimonta, e il Fanola deve alzare bandiera bianca, seppure a testa altissima.
 
Archiviato questo difficile impegno, la settimana prossima Amabiglia e compagne saranno impegnate ancora in un derby esterno, stavolta di domenica a Vicenza.