Serie A2: Ancora un break fatale al Fanola, Udine passa a San Martino

08-12-2018

Serie A2

Serie A2: Ancora un break fatale al Fanola, Udine passa a San Martino

fanola-udine_milani

Fanola San Martino – Delser Crich Udine  50-67
 
LUPE SAN MARTINO:
 Guarise, Beraldo, Amabiglia 9, Nezaj, Boaretto 6, Crocetta, Milani 17, Profaiser 14, Bergamin, Rosignoli, Baldi 4, Pasa. All. Valentini.
LIBERTAS BASKET SCHOOL: Bianco 7, Vella 2, Ianezic 8, Ivas ne, Sturma 2, Bric ne, Vicenzotti 18, Rainis 12, Ljubenovic 10, Romano 8. All. Iurlaro.
ARBITRI: Ricci di Pedaso (FM) e Di Pinto di Pesaro.
PARZIALI: 17-14, 27-28, 32-48.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: San Martino 9/33, Udine 19/47. Tiri da tre: San Martino 8/21, Udine 4/9. Tiri liberi: San Martino 8/11, Udine 17/22.
 
La Delser Crich Udine passa al PalaLupe, e rimangono solo i rimpianti al Fanola. Come una settimana fa a Carugate, è un break negativo a influenzare la partita delle giallonere, che passano in vantaggio 14 dei 20 minuti del primo tempo, ma poi vedono scappare le avversarie nella terza frazione.
 
Polveri bagnate in avvio per entrambe le squadre, dopo 5′ il punteggio è ancora inchiodato sul 3-3. Il primo quarto è giocato tutto punto a punto, con vantaggi mai superiori al singolo possesso. Nel finale però si scalda Amabiglia, che manda a bersaglio tre bombe consecutive e permette alle sue di presentarsi alla prima pausa avanti 17-14.
 
Nei primi 17′ alle friulane vengono fischiati tre soli falli, ma sono tutti di Ljubenovic, ed è una tegola pesante per coach Iurlaro, anche se l’incontro rimane equilibratissimo (22-22 al 15′). È ancora da dietro l’arco (6/8 nel primo quarto e mezzo) che le giallonere provano a tenere la testa avanti con Boaretto, ma sotto il proprio canestro sono troppi i rimbalzi offensivi concessi alle ospiti. Arriva così il sorpasso di Rainis proprio nell’ultimo minuto, per il 27-28 dell’intervallo lungo.
 
È ancora Udine a ripartire meglio al rientro dagli spogliatoi, completando un 9-0 a cavallo dei due tempi che le vale il +6 sul 27-33. Poi Profaiser finalmente sblocca le padrone di casa al 23′, e le Lupe tornano anche a -1. Sono però in arrivo in sequenza il quarto fallo di Beraldo, Bergamin e Baldi. Intanto l’attacco giallonero va in crisi, e negli ultimi 6′ del quarto La Delser allunga con un altro micidiale break di 15-0, che vale il 32-48 del 30′.
 
È lo scatto decisivo per le ospiti, che nel quarto periodo superano anche le 20 lunghezze di vantaggio. Secondo tempo da dimenticare e serata da archiviare in fretta per le Lupe, che sabato prossimo saranno chiamate ad affrontare la sfida sul campo di Albino, con in palio importanti punti salvezza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *