Serie A2: Fanola a un passo dall’impresa con la capolista Costa Masnaga

06-01-2019

Serie A2

Serie A2: Fanola a un passo dall’impresa con la capolista Costa Masnaga

fanola

Basket Costa x L’unicef – Fanola San Martino  56-51
 
BASKET COSTA: Discacciati 3, Longoni, Frustaci, Rulli 16, Balossi 2, Baldelli 19, Spinelli, Picotti 1, Tibè, Vente 15, Panzeri ne. All. Pirola.
LUPE SAN MARTINO: Guarise 1, Vettore 2, Beraldo 3, Amabiglia, Nezaj, Boaretto 2, Crocetta, Milani 8, Profaiser 14, Rosignoli, Baldi 9, Pasa 12. All. Valentini.
ARBITRI: Consonni di Ambivere (BG) e Tomasello di Origgio (VA).
PARZIALI: 19-13, 28-31, 43-40.
NOTE: Uscite per 5 falli: Profaiser (37′), Vente (38′). Tiri da due: Costa Masnaga 13/52, San Martino 14/43. Tiri da tre: Costa Masnaga 4/18, San Martino 3/8. Tiri liberi: Costa Masnaga 18/24, San Martino 14/22.
 
Il 2019 si apre con un capolavoro solo sfiorato da parte delle giovanissime ragazze del Fanola, che sul campo di Costa Masnaga – capolista del girone insieme a Villafranca – se la giocano alla pari e conducono per lunghi tratti, salvo dover alzare bandiera bianca proprio sul traguardo. Il tutto in una serata nella quale coach Valentini ha dovuto fare a meno per infortunio di Amabiglia dopo neanche un minuto, e di Pasa – fin lì una delle migliori – per tutta la ripresa.
 
È per l’appunto un avvio difficile per le giallonere, che già alla prima azione perdono capitan Amabiglia per una botta al ginocchio. Costa invece parte col piede sull’acceleratore, e al 6′ è già avanti 15-3. A scuotere le Lupe è proprio l’ingresso di Pasa, la quale mette in piedi da sola un 9-0 (due triple e un gioco da tre punti) che ripristina l’equilibrio, e ridà fiducia alle ospiti. Alla prima pausa sono comunque le padrone di casa a presentarsi avanti sul 19-13.
 
In avvio di secondo quarto è un 5-0 firmato Profaiser a restituire il -1 al Fanola, che è in ritmo e al 14′ trova anche il sorpasso con Beraldo (19-20). Il break arriva a toccare anche il 12-0 (22-4 tra il 6′ e il 15′), per il 19-25. Ancora con l’ottimo apporto della panchina (che nel primo tempo firma 27 punti su 31) le Lupe si portano a +8 in prossimità dell’intervallo, anche se arriva un’altra tegola con il taglio all’arcata sopraccigliare di Pasa, che aveva realizzato 12 punti in appena 8′. Dopo essere state tenute a soli 4 punti nel quarto, nell’ultimo minuto arriva così un 5-0 di risposta firmato Baldelli e Vente (autrici rispettivamente di 13 e 9 punti a metà gara), che permette alle padrone di casa di restare a un solo possesso di distanza.
 
Nel terzo periodo il punteggio rimane congelato per oltre 3′, poi è Rulli con un 5-0 a restituire il vantaggio alle padrone di casa (33-31). Costa Masnaga prova a sfruttare l’inerzia per allungare, ma San Martino non molla e con Vettore (al debutto stagionale in A2) è ancora lì: 41-40 al 29′.
 
Le ospiti sono pienamente in partita: Baldi, Milani e Profaiser firmano il 6-0 che in apertura di quarto periodo vale il 43-46. Con Boaretto si entra negli ultimi 4′ col Fanola avanti 47-50, ma sono ancora Vente e Baldelli dall’altra parte a guidare il controsorpasso (51-50). Baldi pareggia dalla lunetta, ma poi è proprio coi liberi che Baldelli e Rulli trovano il 54-51 a 90″ dalla fine. Negli ultimi possessi le giallonere ci provano, ma non riescono a impattare, e a pochi secondi dalla fine è ancora Baldelli dalla lunetta a mettere la parola fine: 56-51 il risultato al 40′, vince Costa Masnaga ma le Lupe escono a testa altissima.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *