Serie A2: Fanola beffato a Roma in gara1 dei play out, mercoledì alle 18.30 si replica a San Martino di Lupari

04-05-2019

Serie A2

Serie A2: Fanola beffato a Roma in gara1 dei play out, mercoledì alle 18.30 si replica a San Martino di Lupari

roma-fanola

Integris Elite Roma – Fanola San Martino  55-51
 
ELITE BASKET ROMA:
Grattarola 12, Buscaglione 4, Introna, Di Stazio 4, Masic 22, Kolar, Magistri 7, Moretti ne, Chrysanthidou 6, Salvucci ne. All. Pasquinelli.
LUPE SAN MARTINO: Vettore, Beraldo ne, Peserico, Amabiglia 3, Boaretto 6, Crocetta 4, Benato ne, Milani 12, Profaiser 9, Rosignoli 2, Baldi 3, Pasa 12. All. Valentini.
ARBITRI: Chiarugi di Pontedera (PI) e Cirinei di San Vincenzo (LI).
PARZIALI: 19-11, 25-28, 37-36.
NOTE: Uscita per 5 falli: Amabiglia (40′). Fallo tecnico: Magistri (34′). Tiri da due: Roma 14/52, San Martino 11/44. Tiri da tre: Roma 4/16, San Martino 5/22. Tiri liberi: Roma 15/25, San Martino 14/25.
 
Al debutto nei play out di A2, le ragazze del Fanola vanno a un passo dal colpo che avrebbe fatto saltare il fattore campo. Sul parquet della Elite Roma, però, la spuntano le padrone di casa in volata, con le giallonere che possono recriminare per alcuni errori in un finale in cui la palla ha pesato non poco. La serie però è appena cominciata, mercoledì gara2 è in programma a San Martino di Lupari alle 18.30 (ingresso gratuito), e le Lupe di coach Valentini avranno la possibilità di provare a impattare, per cercare poi di giocarsi tutto alla bella.
 
Partono subito forte le padrone di casa, avanti 6-0 dopo 2′ con Magistri e Masic. È Pasa a sbloccare le Lupe, ma non sarà un primo quarto ricco di segnature per le giallonere (3/18 al tiro), che in difesa faticano a contenere Masic. Roma ne approfitta per tentare già la prima fuga, e al 9′ coi liberi di Chrysanthidou tocca anche il +11 sul 19-8.
 
Nel secondo periodo però San Martino prova a scuotersi, e coi canestri di Crocetta e Milani torna a -5 (21-16 al 14′). Ora le Lupe sono in ritmo, la difesa tiene meglio e con la tripla di Amabiglia e un paio di viaggi in lunetta (dove pure arriva qualche errore di troppo, 7/12 a metà gara) si torna anche a -1 sul 23-22. È Profaiser a siglare poi il piazzato del sorpasso, in un secondo quarto che si chiude con un parziale di 6-17, e fa andare il Fanola all’intervallo lungo sul +3.
 
L’importanza della posta in palio si sente tutta, e in avvio di terzo quarto il punteggio rimane congelato per quasi 3′. A sbloccarlo è la tripla di Milani, alla quale risponde Grattarola con un canestro che interrompe una siccità dal campo durata quasi 10′ per le padrone di casa. E ha l’effetto di cambiare l’inerzia, perché poi un 6-0 firmato Masic e Di Stazio vale il controsorpasso: 34-33 al 26′. Risponde Boaretto, ma nel finale di frazione i viaggi in lunetta fissano il punteggio sul 37-36.
 
La terza tripla di Grattarola restituisce il +4 alle ragazze della Elite, ma dall’altra parte le giallonere – nonostante continuino a sprecare ai liberi – rispondono con un 4-0 con cui impattano ancora. A 3′ dalla fine il punteggio è inchiodato sul 44-44, ma Vettore conquista rimbalzi importanti così come Baldi, la quale si sblocca anche in attacco con la tripla del 44-47. A 100″ dalla fine con Pasa il Fanola è ancora avanti 46-49, ma qui entra in scena Masic. La croata (22 punti e 10 rimbalzi) ne firma 8 in un minuto e mezzo, e guida il controsorpasso sul 51-49. Il Fanola avrebbe ancora la possibilità di crederci, ma le tre palle perse nell’ultimo minuto pesano come macigni. Nel finale dunque è ancora Masic a sigillare la vittoria dalla lunetta, e a dare il primo punto della serie a Roma.
 
Mercoledì alle 18.30 si replica a San Martino di Lupari, e il Fanola ha dimostrato di avere le carte in regola per tenere ancora apertissima questa serie. Vi aspettiamo a fare il tifo, ingresso libero!
 
Credits photo: Elite Basket Roma ASD

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *