Serie A2: il Fanola chiude con una vittoria a Ponzano che vale il sorpasso, ora i play out

27-04-2019

Serie A2

Serie A2: il Fanola chiude con una vittoria a Ponzano che vale il sorpasso, ora i play out

ponzano-fanola

Ponzano Basket – Fanola San Martino  74-75
 
PONZANO BASKET:
Ciferni 4, Vidor ne, Colombo 2, Zecchin 19, Ciabattoni 34, Zamuner, Coser, Gobbo 7, Vian ne, Zanatta ne, Brotto 8. All. Campagnolo.
LUPE SAN MARTINO: Vettore 2, Beraldo ne, Peserico 1, Amabiglia 15, Boaretto 2, Crocetta 3, Benato, Milani 15, Profaiser, Rosignoli 5, Baldi 14, Pasa 18. All. Valentini.
ARBITRI: Belprato di Cercola (NA) e Settepanella di Roseto (TE).
PARZIALI: 20-24, 40-36, 58-56.
NOTE: Uscite per 5 falli: Milani (37′), Amabiglia (38′), Brotto (40′). Fallo antisportivo: Zecchin (40′). Tiri da due: Ponzano 22/45, San Martino 16/38. Tiri da tre: Ponzano 3/14, San Martino 10/21. Tiri liberi: Ponzano 21/25, San Martino 13/19.
 
Si chiude con un sorriso la regular season di A2 per il Fanola, che espugna in volata il campo di Ponzano e grazie al 2-0 negli scontri diretti centra il sorpasso ai danni delle stesse trevigiane. La seconda squadra sanmartinara chiude così in tredicesima posizione, e nei play out incontrerà la Elite Basket Roma, dodicesima nel girone sud col medesimo record delle giallonere (9-21). Sarà una serie al meglio delle 3 gare e si comincerà in casa delle capitoline, che hanno il fattore campo dalla loro. Chi vince si salva, chi perde avrà un’altra chance di salvezza contro la perdente della serie fra Pistoia e Ponzano.
 
Al PalaCicogna è partita molto vivace fin dall’avvio, con le Lupe che come era stato mercoledì con Costa Masnaga provano a partire con buone percentuali. Due triple di Amabiglia sui primi due possessi danno il “la” per quello che è già il primo allungo giallonero, col canestro del 4-11 firmato proprio da tre con Baldi al 3′. Le padrone di casa si scuotono con Gobbo e Zecchin, trovando il sorpasso sul 14-13 al 6′. Ma l’attacco Fanola rimane ispirato: Vettore, Crocetta e la bomba sulla sirena di Milani (9 punti nel primo quarto) propiziano il 20-24 con cui si va alla prima pausa.
 
Scalda la mano intanto Ciabattoni, pericolo pubblico numero uno per la difesa giallonera. Boaretto, Baldi e Pasa tengono comunque avanti le Lupe fino al 14′, quando la stessa Ciabattoni e Ciferni producono un 5-0 per il sorpasso sul 33-31. Ponzano va anche a +4, ma San Martino reagisce con Rosignoli e ancora Milani, che riporta avanti le sue (35-36). La chiusura tuttavia è tutta per una Ciabattoni da 16 punti a metà gara: suo il 5-0 che fissa il 40-36 del 20′.
 
Nel terzo quarto si riparte con Baldi e Milani a ripristinare subito la parità, e poi con le triple di Amabiglia e dell’ex Pasa (10/21 da fuori per le Lupe) il Fanola punisce la zona avversaria, provando di nuovo a prendere le redini sul 45-50 (25′). Dall’altra parte Ciabattoni scollina già oltre quota 20, e al 27′ costringe Amabiglia al suo quarto fallo, trovando dalla lunetta il nuovo pareggio a quota 53. Poco dopo a chiudere la frazione è Ciferni, che va a realizzare il 58-56 per le padrone di casa.
 
Rimbalzi concessi sotto al proprio canestro e falli sono un problema per le ospiti, che raggiungono il bonus con più di 5′ da giocare. Le Lupe comunque provano a rimanere aggrappate al match: Pasa firma la tripla del 61-59, e poi Amabiglia impatta ancora. Ciabattoni risponde, ma Baldi a poco più di 3′ dalla fine trova la bomba del 63-64. Zecchin replica propiziando il quinto fallo di Milani, ma ancora Amabiglia e Baldi tengono avanti le ragazze di Valentini, sul 66-68 a 2′ dalla fine. Esce per falli anche Amabiglia, poi Gobbo risponde a Pasa e si entra nell’ultimo minuto sul 69-70. San Martino spreca i liberi del +3, e a 30″ dalla fine Ciabattoni (saranno 34 per lei alla fine) firma di pura forza il sorpasso. È proprio coi liberi però che dall’altra parte Peserico e Pasa (top scorer delle sue a quota 18) restituiscono il vantaggio alle Lupe (71-73), mentre in attacco Ponzano getta per due volte la palla in tribuna. Il libero di Crocetta è quello che mette la parola fine, perché la tripla di Ciabattoni sulla sirena serve solo a fissare il 74-75 finale. Per le Lupe è sorpasso in classifica e una bella iniezione di fiducia in vista dei play out.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *