Serie A2: Il Fanola si aggiudica il combattuto scontro diretto con Cagliari

14-04-2018

Serie A2

Serie A2: Il Fanola si aggiudica il combattuto scontro diretto con Cagliari

fanola-cuscagliari

Fanola San Martino – CUS Cagliari  63-58
 
LUPE SAN MARTINO: Beraldo 2, E. Fietta 14, Busnardo, Amabiglia 4, Scappin ne, Brutto, Crocetta 2, Milani 6, Profaiser 7, Pettenon, Keys 28, Baldi. All. Valentini.
CUS CAGLIARI: Ridolfi 21, Gaetani, Rossi 19, Sorrentino 6, Borsetto 5, Caldaro 2, Zucca ne, Lewis Keziah 5, Aielli ne, Niola, Santoru ne, Mancini ne. All. Xaxa.
ARBITRI: Soavi di Cagli (PU) e Di Pinto di Pesaro.
PARZIALI: 14-17, 29-29, 45-44.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: San Martino 23/52, Cagliari 14/44. Tiri da tre: San Martino 2/16, Cagliari 7/19. Tiri liberi: San Martino 11/16, Cagliari 9/14.
 
Serviva una vittoria al Fanola, e vittoria è stata. Lo scontro salvezza di A2, giocato sabato pomeriggio al palasport di San Martino di Lupari, ha visto le giallonere spuntarla solo nel quarto periodo sul CUS Cagliari, dopo un match combattuto. Le Lupe lasciano così l’ultimo posto della classifica, e si guadagnano un’iniezione di fiducia importante in vista del rush finale di stagione.
 
C’è equilibrio nelle prime fasi dell’incontro, le ospiti lo approcciano bene coi canestri pesanti di Borsetto e Ridolfi, ma San Martino risponde da sotto con Milani (10-12 al 5′). L’importanza del match è evidente, e in campo la tensione si fa sentire. Con una Rossi in gran giornata, sono comunque le sarde a presentarsi avanti alla prima pausa: 14-17.
 
Il CUS prova a fare corsa di testa anche nel secondo periodo. San Martino rintuzza con Profaiser, trovando poi il 21-21 con Fietta (15′). Ma le giallonere pagano la percentuale negativa nel tiro da fuori (2/16 in totale), e con Ridolfi Cagliari sale sul 21-27. Prima dell’intervallo Keys e Crocetta riavvicinano comunque le Lupe, che poi sull’ultima azione recuperano palla e con Fietta vanno a impattare a quota 29.
 
Al rientro dagli spogliatoi, Keys risponde a Rossi firmando 6 punti in fila, e poi con Milani il Fanola trova anche il sorpasso (37-36 al 24′). Le ospiti indovinano altre due triple con Lewis e Ridolfi (39-44), ma dall’altra parte Fietta, Keys e poi Profaiser in prossimità di sirena firmano il 45-44 con cui si va all’ultima pausa.
 
Nella quarta frazione San Martino va ancora sotto da Keys, che trova alcuni canestri di pura classe. Tra questi, ci sono due giochi consecutivi da tre punti che valgono il primo vero allungo alle padrone di casa, sul 57-48 (34′). Ma non è ancora finita, Rossi non ci sta e firma la tripla del nuovo -4 (57-53). A risponderle è ancora una Keys da 28 punti (13 nell’ultimo quarto) e 18 rimbalzi: suoi la tripla e il furto che lancia il contropiede di Fietta per l’allungo decisivo.
 
Il Fanola si gode dunque i due punti e prova a guardare con fiducia agli ultimi tre turni di stagione regolare. Il primo è in programma già mercoledì sera alle 21.00, sul difficilissimo campo di Castelnuovo Scrivia, mentre sabato prossimo le giallonere saranno ancora in casa contro Crema.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *