Serie A2: Il Fanola torna ad esultare, espugnata Carugate!

11-02-2018

Serie A2

Serie A2: Il Fanola torna ad esultare, espugnata Carugate!

fanola-carugate_baldi

Carosello Carugate – Fanola San Martino  53-61
 
BASKET CARUGATE: Zucchetti, Rossini 2, Diotti 9, Cerizza, Macalli, Rossi 4, Zelnyte 14, Beccaria ne, Mariani ne, Albano 18, Zolfanelli 2, Gombac 4. All. Piccinelli.
LUPE SAN MARTINO: E. Fietta 11, M. Busnardo 2, Amabiglia 13, Scappin 1, Boaretto 3, Brutto, Crocetta, Milani 12, Profaiser, Pettenon, Meroi 7, Baldi 12. All. Valentini.
ARBITRI: Belprato di Cercola (NA) e Giansante di Siena.
PARZIALI: 16-15, 30-26, 42-41.
NOTE: Uscite per 5 falli: Albano (38′), Rossini (40′). Tiri da due: Carugate 19/41, San Martino 17/41. Tiri da tre: Carugate 1/12, San Martino 4/14. Tiri liberi: Carugate 12/16, San Martino 15/22.
 
Il Fanola c’è! Le ragazze di coach Valentini espugnano Carugate al termine di una sfida combattutissima, ed è un successo che non solo permette alle giallonere di cogliere la prima gioia del 2018, ma che lancia anche un messaggio importante in ottica salvezza: le Lupe sono più vive che mai e pronte a dare battaglia.
 
È buono l’approccio della formazione sanmartinara, che con 4 punti di Meroi si porta sullo 0-6 dopo 5′. Sfruttando anche il buon contributo della panchina, le giallonere rimangono avanti per quasi tutto il primo quarto. Dopo la tripla di Amabiglia per il 10-15, tuttavia, Carugate piazza un 6-0 nell’ultimo minuto che le permette di trovare il sorpasso proprio in prossimità della sirena (16-15).
 
Al 13′ Boaretto firma la nuova parità sul 18-18, ma è un secondo quarto in cui stavolta sono le ospiti a dover inseguire. Guidata da Albano, che a metà gara ha già firmato 10 punti in area pitturata, Carugate trova un margine fra le 4 e le 6 lunghezze che conserva fin quasi all’intervallo. Al 19′ Baldi ritrova il -2, ma la frazione si chiude con il 30-26 firmato da Rossi.
 
San Martino è determinata a dare tutto, e al 24′ un 8-0 aperto e chiuso da due bombe di Amabiglia vale il controsorpasso sul 34-36. Poi è con Milani che le giallonere provano a rimanere avanti (38-41 al 28′), anche se in extremis è ancora Albano a consentire alle padrone di casa di tenere il vantaggio all’ultima pausa, sul 42-41.
 
È con una serie di viaggi in lunetta che la formazione di casa prova nuovamente ad allungare (47-43 al 33′), ma il Fanola non ci sta. Baldi rimette in ritmo l’attacco, e poi Milani firma il nuovo vantaggio. Dopo i liberi di Albano, è di nuovo Baldi a trovare l’ennesimo controsorpasso (49-50 al 37′), ma stavolta sarà quello decisivo. Da qui in poi infatti Carugate non trova più la via del canestro, mentre le giallonere dalla lunetta allungano. A 1′ dalla fine il canestro di Fietta del 50-57 è quello che permette al Fanola di vedere il traguardo: finisce 53-61, le Lupe non riescono a ribaltare il -15 dell’andata ma si portano comunque a -2 in classifica, e soprattutto dimostrano di avere il giusto carattere.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *