Serie A2: Partita combattuta a San Martino, Udine la spunta sul Fanola

12-11-2017

Serie A2

Serie A2: Partita combattuta a San Martino, Udine la spunta sul Fanola

A2_Fanola-Udine_Keys

Fanola San Martino – Delser Udine  44-54
 
LUPE SAN MARTINO: Beraldo 2, Fietta 2, Amabiglia 9, Scappin 2, Martini, Brutto, Crocetta, Milani 2, Profaiser, Keys 19, Meroi, Baldi 8. All. Valentini.
LIBERTAS BASKET SCHOOL: Bianco 3, Blazevic 19, Ciotola, Petronio ne, Mancabelli 7, Sturma, Mio, Vicenzotti 9, Pontoni, Da Pozzo 2, Rainis 10, Romano 4. All. Pomilio.
ARBITRI: Pallaoro di Trento e Secchieri di Venezia.
PARZIALI: 9-14, 23-25, 34-39.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: San Martino 14/33, Udine 17/36. Tiri da tre: San Martino 4/16, Udine 3/12. Tiri liberi: San Martino 4/5, Udine 11/16.
 
Il Fanola esce sconfitto dalla combattuta sfida con la Delser Udine. Alle giallonere non è bastata la bella prova di Jasmine Keys, l’atleta in doppio tesseramento con il Fila che, approfittando della sosta di A1, è scesa in campo con la squadra di Valentini a conclusione di una settimana che per lei era iniziata a Roma con il raduno della Nazionale.
 
La sua presenza si nota già nelle prime due azioni: stoppata in difesa, gioco da tre punti in attacco. Ci sono 7 suoi punti nel 9-2 che costringe Udine al timeout dopo 5′. Al rientro in campo però le ospiti sono trasformate: è un’ottima Blazevic a ispirare il parziale di 12-0, chiuso proprio da una sua tripla sulla sirena, che vale il 9-14 della prima pausa.
 
Un paio di piazzati di Baldi rianimano l’attacco delle giallonere, che dopo essere scivolate anche a -8 ritrovano fiducia, fino a sorpassare con la tripla di Amabiglia (22-21 al 17′). A presentarsi avanti a metà partita sono però ancora le friulane, col canestro di Romano del 23-25.
 
Dopo l’intervallo si riparte con un’altra bomba di Amabiglia da distanza siderale, anche se non sarà un terzo quarto positivo per le giallonere, che concedono troppi giochi da tre punti a Vicenzotti e compagne ed esauriscono il bonus presto, sprofondando a -11 (28-39 al 28′). Nel finale tuttavia due triple della solita Amabiglia e di Keys (quest’ultima allo scadere del quarto, fuori equilibrio) restituiscono un po’ di inerzia alle padrone di casa.
 
Nell’ultima frazione il Fanola ci crede e con Milani ritrova il -3 (38-41 al 34′), ma poi sull’altro lato del campo 5 punti di Rainis fanno malissimo. In un attimo Udine torna a +10 (40-50), e le speranze del Fanola di completare la rimonta sono destinate a naufragare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *