Serie B: impresa dell’Olimpia con Pordenone, seconda vittoria in fila

02-12-2018

Serie B

Serie B: impresa dell’Olimpia con Pordenone, seconda vittoria in fila

olimpia

Olimpia Giovani Lupe – G&G International Pordenone 70-66
 
OLIMPIA GIOVANI LUPE: Fietta 6, Fassina 16, S. Scappin 11, Coccato 9, Marcon ne, Vettore 8, J. Scappin 2, Nezaj 9, Cecere, Benato, Pettenon 9, Damjanovic ne. All. Nasato.
SISTEMA ROSA PORDENONE: Luraschi 6, Cella 2, Grattini 6, Leonardi 5, Gregori 6, Recanati 14, Camporeale 6, Stangherlin 6, Jankovic 2, Meldere 13. All. Da Preda.
ARBITRI: Tondato di Susegana (TV) e Tognazzo di Padova.
PARZIALI: 18-19, 35-31, 49-47.
 
Seconda vittoria consecutiva in serie B per l’Olimpia Giovani Lupe, capace di imporsi a Castelfranco Veneto contro la seconda della classe. La sfida con Pordenone, particolarmente sentita anche perché per molte c’era l’atmosfera di un Lupe-Reyer (la G&G International è praticamente l’Under 18 Gold orogranata), ha visto le biancorosse aggiudicarsi la contesa al termine di 40′ assai combattuti, e salire così al sesto posto in classifica.
 
Sin dall’avvio le padrone di casa si dimostrano ispirate nel tiro da fuori (4 bombe a segno nel primo quarto, 9 in totale), e rispondono colpo su colpo alle avversarie. Dopo essere andate al primo riposo sotto di un punto, nel secondo periodo le Lupe provano a mettere la freccia e sorpassano, presentandosi all’intervallo sul 35-31.
 
Il terzo quarto si apre tuttavia con un 7-0 ospite, ed è ancora battaglia tra sorpassi e controsorpassi. L’Olimpia non è disposta a mollare di un millimetro, lo dimostrano i tanti rimbalzi offensivi contro una squadra fisicamente più prestante, ma anche l’ottima difesa di Pettenon su Meldere, tenuta a 13 punti. Si arriva così ad un finale in volata, e qui sono le due triple di Fassina (seconda partita consecutiva in doppia cifra per lei) e i due canestri di Vettore a dare lo slancio giusto, con Fietta che nel finale infila i liberi della sicurezza.
 
«Una grandissima vittoria – esulta coach Francesco Nasato – Sapevamo che di fronte avevamo un’avversaria molto forte, ma in qualche modo me lo sentivo che avremmo potuto fare una grande gara. Complimenti alle ragazze, che hanno messo in campo un vero cuore da Lupe».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *