Serie B: prima gioia per l’Olimpia, le Giovani Lupe battono Cussignacco

21-10-2018

Serie B

Serie B: prima gioia per l’Olimpia, le Giovani Lupe battono Cussignacco

olimpia

Olimpia Giovani Lupe – Pol. Libertas Cussignacco 54-47
 
OLIMPIA GIOVANI LUPE: Ostan ne, Fassina 2, S. Scappin 4, Coccato 9, Marcon 1, Vettore 10, J. Scappin 5, Nezaj 6, Cecere 2, Benato 4, Pettenon 11, Damjanovic. All. Nasato, vice Pietrobon.
LIBERTAS CUSSIGNACCO: Toniutti 9, M. Mizzau, A. Mizzau, Beltrame ne, Lestani 7, Lazzaro 9, Quargnal 2, Salomoni 7, Mio 6, Poletto ne, Stefanini ne, Esposito 7. All. Milani, vice Stefani.
ARBITRI: Rossi di Badia Polesine (RO) e Hammadi di Padova.
PARZIALI: 13-22, 32-33, 44-41.
 
Le Giovani Lupe dell’Olimpia rompono il ghiaccio, e alla terza giornata conquistano la loro prima vittoria nel nuovo campionato di Serie B! Sabato sera a Castelfranco Veneto le ragazze di coach Nasato si sono imposte su Cussignacco (allenata da Achille Milani, papà di Alice che gioca con Fila e Fanola), al termine di una sfida equilibrata e assai combattuta.
 
A partire meglio è la formazione ospite, capace di realizzare ben 22 punti nel primo quarto con undici canestri dal campo, possibili grazie ai tanti secondi possessi regalati dai rimbalzi offensivi. Alla prima pausa le biancorosse sono sotto di 9 lunghezze, ma 5 punti consecutivi di Jessica Scappin (al debutto nella categoria) restituiscono un po’ di fiducia. È soprattutto grazie a una difesa molto più efficace a centro area che nel secondo periodo l’Olimpia torna sotto, trascinata in attacco da capitan Pettenon, alla fine top scorer con 11 punti.
 
Nel terzo quarto le padrone di casa, che hanno anche 9 punti dalla 15enne Coccato, provano dunque a prendere le redini della partita, sfruttando in particolare le azioni di uno contro uno a bonus raggiunto, per guadagnare viaggi in lunetta. In un finale emozionante le Lupe tengono le avversarie a soli 6 punti nella quarta frazione, trovando dall’altra parte dei canestri importanti con Vettore (10) e blindando la vittoria coi liberi di Coccato e Nezaj.