Serie C: Le Lupe battono Mirano e a fil di sirena ribaltano la differenza canestri

09-02-2020

Serie C

Serie C: Le Lupe battono Mirano e a fil di sirena ribaltano la differenza canestri

seriec_lupe-mirano

Mafin Giovani Lupe – Ongarato Mirano 65-51
 
BASKET GIOVANI LUPE: Biliato, Gasparella 4, Fietta 14, Grandotto, Mini, Coccato 9, Fontana 4, Baron, Damjanovic 2, Vezzi ne, Nezaj 19, Antonello 13. All. Valentini.
ONGARATO MIRANO: F. Scattolin, Scagliante, Carraro 4, Scaramuzza, G. Scattolin 5, Bernardi 6, Ginocchi 4, Salmaso 5, Ametrano 6, Maronato 4, Muscariello 17. All. Polo.
ARBITRI: Capiton e Tognazzo di Padova.
PARZIALI: 19-11, 31-24, 52-32.
 
Dopo lo stop con Garda riprende la strada del successo la squadra targata Mafin e allenata da Valentini. Una vittoria che vale doppio: innanzitutto perché la Ongarato Mirano era subito davanti alle Lupe di 2 lunghezze in classifica, e poi perché le nostre ragazze riescono a ribaltare il -13 dell’andata a fil di sirena, con un canestro che, dando il + 14 finale, potrebbe avere un peso considerevole nella classifica finale. Un bel successo contro un’avversaria che si conferma comunque squadra tosta, e dotata di alcune individualità di categoria superiore.
 
Nel primo parziale si inizia con le squadre che si studiano a vicenda, e dopo una serie di canestri per parte la Mafin, grazie a un mini break di 6-0, riesce a mantenere fino alla sirena finale un discreto vantaggio.
Anche il secondo quarto si caratterizza per l’assenza di strappi importanti. Dopo un break a metà del parziale di 5-0 delle veneziane, le nostre ragazze rispondono con un 4-0 che porta il punteggio all’intervallo lungo sul 31-24.
 
Al rientro dagli spogliatoi Mirano sembra – tenuto conto del vantaggio dell’andata – intenzionata a salvare almeno la differenza canestri. Salgono però in cattedra le nostre ragazze che, dopo un break di 7-0 di fronte al quale Mirano non riesce a reagire adeguatamente, con due triple consecutive di Antonello e un parziale del quarto di 21-8 riescono a fissare il punteggio sul +20.
 
Nell’ultimo quarto Mirano con alcune buone giocate riesce nell’intento di rosicchiare parte dello svantaggio, e con un break di 10-2 porta il punteggio totale sul 58-49. Con un contro-break di 5-0 le Lupe si portano sul +14, ma due liberi di Carraro riducono lo svantaggio a -12. Resta solo una manciata di secondi per l’ultima azione e qui Mirano compie il peccato mortale di considerare il match chiuso, allentando la difesa e attendendo la sirena finale. Peccato che la palla viaggi ancora: Damjanovic a fil di sirena riceve palla tutta sola sotto canestro, e realizza indisturbata un facile canestro, che sancisce il +14 finale per le Lupe. Un risultato che porta la differenza canestri nello scontro diretto a proprio favore di un punto, nei confronti di una Mirano colta di sorpresa e con più di un motivo di doversi dolere per un esito positivo della partita alla propria portata, sfuggito di mano all’ultimo secondo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *