Under 14 De Poli: una partenza con doppia festa!

02-11-2017

Giovanili

Under 14 De Poli: una partenza con doppia festa!

under14

De Poli S. Martino – Arcobaleno Carré 65-46
Reyer Venezia – De Poli S. Martino 56-61
 
Inizia alla grande il campionato per le giovani classe 2004/2005 under 14 giallonere: un doppio impegno in soli cinque giorni le vede confrontarsi prima mercoledì 25 in casa contro Arcobaleno Carré, e poi domenica 29, in quel di Mestre, contro la Reyer Venezia.
La prima partita è un po’ una prova generale per le ragazze e il nuovo coach, Michele Tomei, che chiede impegno e concentrazione alle sue Lupette che a loro volta rispondono con una prestazione buona ma un po’ sottotono per i loro potenziali, che comunque garantisce un eloquente 65 a 46 finale.
Tutte le ragazze portano il loro contributo in attacco e in difesa, dimostrano di avere degli interessanti margini di miglioramento, si spendono per cercare l’azione decisiva a volte però scordando che il basket è innanzitutto un gioco di squadra, che occorre mettersi a disposizione delle compagne e farsi trovare sempre pronte quando il coach “chiama”.

Ma si sa, le prove generali sono sempre il preludio di una grande evento… ed eccolo lì, a soli quattro giorni di distanza un nuovo e ancor più impegnativo match in terra veneziana: quella contro la Reyer è sempre la partita più attesa, più insidiosa e combattuta per le lupe, grandi o piccole non fa differenza.
Le nostre ragazze infatti si presentano alla palla a due grintose, determinate e concentrate, costruiscono dei bei movimenti in attacco e pressano con attenzione le avversarie in difesa. Sono sempre punto a punto per i primi due quarti e si va all’intervallo sul 33-31 per le avversarie.
Il rientro in campo è duro: le veneziane non sembrano voler rinunciare alla vittoria e le nostre, sofferenti per un gioco molto fisico e con un un bel bagaglio di falli personali, sembrano aver perso un po’ di lucidità: si chiude comunque solo con un +2 a favore della Reyer un terzo quarto che ci aveva impensierito non poco.
È nell’ultimo periodo che esplode la voglia di vittoria delle Lupe che lottano su tutti i palloni, attaccano senza paura una difesa agguerrita con una convinzione che fa andare a canestro con fluidità e pure con altissime percentuali sui tiri liberi: il massimo vantaggio di +11 punti a 3 minuti dal fischio finale fa ben sperare.
Sostenute da un focoso tifo giallonero (che non sfigurerebbe affatto al cospetto della curva del PalaLupe) le ragazze alla fine si aggiudicano meritatamente per 56-61 una bellissima gara, una di quelle che comunque fosse andata a finire, sarebbe stata una prestazione da incorniciare.