Segafredo Bologna – Alama San Martino 78-48
 
VIRTUS BOLOGNA: Del Pero 3 (1/1 da tre), Pasa 5 (0/1, 1/1), Peters 8 (2/10), Cox 13 (4/7, 0/2), Rupert 4 (0/2, 0/2), Barberis 7 (1/3, 1/2), Dojkic 13 (4/8, 0/2), Andrè 7 (3/3), Zandalasini 8 (4/5, 0/1), Orsili 2 (0/1), Consolini 8 (1/1, 2/3). All. Vincent.
BASKET SAN MARTINO: D’Alie 6 (1/6, 1/5), Guarise 4 (0/5, 1/2), Tau ne, Conte (0/4, 0/4), Turcinovic 23 (3/7, 4/7), Soule 10 (2/9, 2/6), Pilatone ne, Russo 4 (1/3, 0/3), Arado (0/1), Diakhoumpa ne, Vente 1 (0/2, 0/1), Kostowicz ne. All. Piazza.
ARBITRI: Bartoli di Trieste, Coraggio di Roma e Giunta di Ragusa.
PARZIALI: 17-15, 38-23, 57-35.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: Bologna 19/41, San Martino 7/37. Tiri da tre: Bologna 5/14, San Martino 8/28. Tiri liberi: Bologna 25/27, San Martino 10/15. Rimbalzi: Bologna 43 (Cox 10), San Martino 40 (Vente 7). Assist: Bologna 16 (Peters 5), San Martino 8 (Russo e Turcinovic 3)
 
Alla Virtus Segafredo Arena, contro un’avversaria imbattuta in campionato da due mesi e mezzo, l’Alama deve alzare bandiera bianca al termine di una serata difficile. Senza l’infortunata Kostowicz e con una D’Alie al rientro ma non ancora al meglio, le Lupe di coach Piazza disputano un buon primo quarto ma poi calano alla distanza, penalizzate in particolare da una cattiva serata al tiro, al cospetto di una Virtus Segafredo che disputa invece una partita di grande efficacia.
 
1° QUARTO. Parte subito forte la formazione di casa, con un 8-0 nei primi 3′. San Martino, di nuovo sul parquet dopo aver giocato una sola gara in un mese e bisognosa di scrollarsi di dosso un po’ di ruggine, prova a tenere alti i ritmi ma incappa in qualche palla persa di troppo. È la tripla di Soule a sbloccare le Lupe, che poi con un’ispirata Turcinovic tornano a contatto: un super canestro col fallo le vale il pareggio a quota 10. A spezzare l’equilibrio è la bomba di Consolini, ma alla prima pausa ci sono solo due lunghezze di distacco fra le due squadre, sul 17-15.
 
2° QUARTO. Di nuovo a scattare meglio dai blocchi sono le padrone di casa: Barberis, Consolini e Peters producono un altro 9-0 in poco più di 2′. Saliranno anche a +15 le emiliane (30-15), anche perché alle Lupe ci vogliono quasi 6′ per sbloccarsi dalla lunetta con Turcinovic. Arriverà poi finalmente anche il primo canestro dal campo con D’Alie (32-20 al 18′), ma i falli sono un problema: ne hanno già 3 a testa prima dell’intervallo Soule e Conte, e sfruttando il bonus la Segafredo conserva tutto il proprio margine. È la tripla di Pasa a fissare il 38-23 di metà gara.
 
3° QUARTO. Dopo le difficoltà offensive del secondo periodo, provano a ripartire bene nella ripresa le giallonere, con la bomba di Turcinovic. Poi però è ancora Virtus, un altro 9-0 griffato Dojkic obbliga al timeout sul 47-26 del 24′. Le ospiti riescono a vedere il canestro solo da fuori, ancora con Turcinovic (23 alla fine per lei), ma le percentuali globali restano basse, e il divario si allarga: all’ultima pausa il tabellone dice 57-35.
 
4° QUARTO. Ormai il punteggio è saldamente nelle mani della Segafredo, e resta poco da raccontare di una gara che San Martino conclude con il 23% complessivo al tiro (7/37 da due), 23 palle perse e appena 4 punti segnati nell’area pitturata. Serata da resettare per le Lupe: da domani si pensa alla prossima, l’importante scontro diretto in programma domenica alle 18 al PalaLupe contro Brescia.
 
LE ALTRE PARTITE. Brescia-Milano 68-54, Sassari-Ragusa 71-76, Venezia-Faenza 91-78, Sesto San Giovanni-Battipaglia 82-55. Rinviata: Roma-Schio. Riposa: Campobasso.
Classifica: Venezia 32; Bologna 28; Schio* 26; Sesto San Giovanni 24; Campobasso* 22; Ragusa* 18; San Martino* 16; Roma**, Brescia* e Sassari 12; Faenza 8; Milano 4; Battipaglia 0 (*una partita in meno).