L’Alama San Martino che in autunno inizierà per il dodicesimo anno consecutivo il campionato di Serie A1 femminile potrà contare su importanti punti fermi. Dopo aver conosciuto il primo volto nuovo del team di coach Giuseppe Piazza (Amari Robinson), è dunque un piacere inaugurare anche gli annunci delle riconferme con un nome che non mancherà di scaldare il cuore dei tifosi, quello di Rae Lin D’Alie.

L’esperta playmaker giallonera, arrivata a San Martino di Lupari un anno fa, è reduce da una delle stagioni migliori della carriera, numeri alla mano: per lei, in 25 presenze in campionato, medie di 10.5 punti, 5.8 rimbalzi e 6.7 assist. E se quest’ultimo dato impressiona, considerando che le è valso il primato dell’intera Serie A1 (con la seconda in classifica a quota 4.5), non da meno è il numero dei rimbalzi catturati: nonostante fosse quasi sempre la meno alta in campo, in questa voce statistica D’Alie è stata seconda solo a Kostowicz, per quanto riguarda le giallonere.

Tra gli highlights della sua stagione, oltre al career high in A1 da 25 punti nella memorabile vittoria contro Bologna, e l’impressionante bottino di 15 assist fatto registrare addirittura in tre occasioni, brilla l’eccezionale tripla doppia (la terza per lei da quando è in Italia, la prima nel massimo campionato) firmata a Sassari prima di Natale, con una prova da 17 punti, 10 rimbalzi e 15 assist.

Ma più ancora dei numeri, delle performance e delle doti di leadership, è stato il calore umano che trasmette fin dal primo istante, a farla entrare rapidamente nel cuore dei tifosi gialloneri. I quali l’hanno anche premiata a fine stagione con la palma di Very Important Player Lupebasket per la prima squadra, facendola entrare di diritto negli almanacchi del club di San Martino di Lupari.

Reduce dallo sfortunato Preolimpico di Debrecen, nel quale lo scorso weekend l’Italia del 3×3 è stata costretta a cedere nei quarti al Canada, vedendo così fumare il sogno di Parigi 2024 (per D’Alie sarebbe stata la seconda Olimpiade di fila dopo Tokyo 2021), Rae Rae ad agosto inizierà la sua 14^ stagione consecutiva in Italia, paese che l’ha adottata proprio come ha fatto la grande famiglia Lupebasket.