Birollo Giovani Lupe – Virtus Venezia 59-56
 
GIOVANI LUPE: Rinaldi L. 7, Carlesso S. 5, Santi J., Pierobon S. 5, Scappin J. 6, Zulian V. 4 , Bevilacqua G. 6, Mognon C. 12, Tessari C. 6, Brotto C. 2, Zorzo C. 4, Lago P. 2. All. Stocco C.
PARZIALI: 8-20, 22-34, 32-47.
 
Giochiamo contro la Virtus Venezia, che nelle quattro partite precedenti non ha mai perso. Iniziano molto più concentrate e convinte di noi, e a parte i primissimi minuti dove rispondiamo ai lori canestri con qualche azione più personale che di squadra, dilagano contro la nostra debolissima difesa e aiutate dai nostri tanti e grossolani errori in attacco. Il punteggio alla fine del primo periodo parla chiaro: 8-20.

Nel secondo quarto riusciamo a rispondere in attacco ad ogni punto delle nostre avversarie e lo chiudiamo con il parziale in parità (14-14).

Il tabellone segna comunque ancora +12 per le ospiti, distacco che aumenta nel terzo periodo (perso 10 a 13), fino a toccare il +18 a meno di 8 minuti dalla fine della gara.
Sembra il preludio dell’ennesima pesante sconfitta, ed invece l’orgoglio ferito e il calore del nostro pubblico ci aiutano a rispolverare quel carattere che non avevamo ancora dimostrato in questo inizio di stagione. Iniziamo a pressare tutto campo e a chiudere l’area alle nostre avversarie con la zona. Riusciamo a recuperare più volte la palla e a chiudere ottimi contropiedi. Due tiri dalla lunga distanza di Pierobon e Zulian ci catapultano a meno di 3 minuti dal termine della gara sul 51 pari.

Recupero raggiunto e morale FINALMENTE alle stelle. Il finale da cardiopalma ci vede andare a +1 con un libero di Carlesso, perdere 3 palloni di fila per la foga di andare a segnare, segnare una tripla con Mognon (top scorer con 12 punti finali), farci recuperare 3 punti dalle avversarie e segnare il contropiede 1 contro 0 di Carlesso a 3 secondi dalla fine che chiude questa interminabile e incredibile gara sul punteggio di 59 a 56 (parziale 27 a 9).