Melsped Padova – Essegi Giovani Lupe 56-54
 
GATTAMELATA PADOVA: Pilli 20, Niero, Rampazzo 9, Rigano 2, Giu. Ferrieri, Salmaso 2, Gambarin 6, Capuzzo 3, Lamonica 7, Gio. Ferrieri, Toniolo 6, Ferrara 1. All. Ferro.
BASKET GIOVANI LUPE: Brazzale 2, Malin 4, Toffolo 14, Bizzotto, Tau 12, Frigo 9, Olivo ne, Marcon ne, Diakhoumpa 10, Lucchin 3, Menon ne. All. Tomei, vice Stocco.
ARBITRI: Pirro di Cadoneghe (PD) e Vescovo di Pianiga (VE).
PARZIALI: 18-12, 32-25, 47-37.
 
Si spegne sul ferro, all’ultimo secondo, il sogno serie B della Essegi. Dopo la vittoria nella semifinale del sabato contro Alpo (65-53), le giallonere sono tornate in campo ancora una volta con una formazione perfino più giovane (tutte nate fra il 2004 e il 2005) di quella abituale, visto il contemporaneo impegno di molte ragazze alla finale di Coppa Italiana Under 20. E dopo una partita tutta a inseguire, sono riuscite a rimontare e ad avere la conclusione che poteva valere il supplementare, ma non è andata.
 
Parte subito forte la Melsped, con un 7-0 nei primi 2′. Il primo canestro dal campo delle Lupe arriva dopo quasi 4′ con Toffolo, ma le avversarie sono in palla e al 7′ portano già il vantaggio oltre la doppia cifra, sul 16-4. Nell’ultima parte del quarto però le giallonere riescono finalmente a mettersi un po’ in ritmo, e con Tau e Lucchin tornano a -6 al 10′: 18-12.
 
Nel secondo periodo è Frigo, con 7 punti consecutivi, a riportare le sue a contatto sul 22-21 del 16′. Il Gattamelata però risponde con Rampazzo e Toniolo, e poi il piazzato allo scadere di Pilli fissa il 32-25 dell’intervallo lungo.
 
La gara resta molto tirata anche al rientro dagli spogliatoi. San Martino fatica a trovare il canestro, e al 26′ con un break di 8-1 Padova torna ad allungare sul 40-26. Diakhoumpa prova a sbloccare le sue, che però a fine terzo quarto accusano ancora 10 lunghezze di svantaggio: 47-37.
 
Le Lupe provano a crederci ancora: la stessa Diakhoumpa restituisce il -6 (47-41). Entrando negli ultimi 3′, la tripla di Toffolo e il piazzato di Tau valgono il nuovo -4 sul 54-50, e poi a 45″ dalla fine ancora Toffolo dalla lunetta fa -2 (56-54). Le Lupe difendono bene, anche sugli extrapossessi, ma quando recuperano palla hanno appena una decina di secondi per cercare l’ultimo tiro: se lo prende Malin, ma la palla è sul primo ferro, finisce 56-54.
 
Complimenti a Padova per la promozione, ma grandi applausi anche alle nostre giovanissime ragazze, che hanno disputato una stagione di altissimo livello, arrivando lì dove nessuno si sarebbe aspettato. Il futuro è tutto dalla loro parte, bravissime Lupe!