Essegi Giovani Lupe – Team78 Martellago 69-48
 
BASKET GIOVANI LUPE: Masoch 1, V. Giacomazzi, L. Fietta 6, J. Scappin 3, Meroi 9, Boaretto 2, Diouf 10, Vettore, Nezaj 8, Marcon 1, Crocetta 13, Profaiser 16. All. Tomei, vice Petrin (tl 19/32).
TEAM78 MARTELLAGO: Fiorin 9, N’Guessan 4, Tosi 10, Castria 2, Miglioranza, Trevisanato 5, Salmaso 6, Biancat Marchet 2, Margiotta, Vettori, Scalabrin 10. All. Paganino, vice Ceroni (tl 6/10).
ARBITRI: Dike di Padova e Pellizzari di Castello di Godego (TV).
PARZIALI: 22-11, 35-27, 55-33.
NOTE: Espulsione per doppio tecnico: Trevisanato (36′). Uscita per 5 falli: Biancat Marchet (36′).
 
La Essegi si aggiudica il primo atto della finale playoff di Serie C. Davanti a un’ottima cornice di pubblico, le Giovani Lupe di coach Tomei si impongono su Martellago guidando la partita sin dalle prime battute, e ora sono a una sola vittoria di distanza dalla promozione in Serie B. Proveranno a ottenerla già lunedì in gara2 sul mai semplice campo di Martellago (si gioca alla palestra Stefani di Marghera), altrimenti sarà necessaria la bella, mercoledì prossimo di nuovo a San Martino di Lupari.
 
Le giallonere partono subito fortissimo: la pressione sulla palla consente di recuperare palloni a ripetizione, e dopo 2’45” il tabellone dice già 13-0. Si arriverà anche a quota 15 prima del canestro di Scalabrin che finalmente sblocca le ospiti, anche se la bella conclusione al volo di Crocetta sulla sirena fissa il 22-11 alla prima pausa.
 
Ora che può godere di un po’ più di respiro, l’attacco veneziano si dimostra preciso: la bomba di Tosi vale il 28-20 al 16′. È una seconda frazione molto più equilibrata – come era lecito attendersi alla vigilia – rispetto alla prima, e nel finale ancora Tosi risponde da fuori alla tripla di Profaiser, per il 35-27 dell’intervallo lungo.
 
Al rientro in campo le giallonere cercano di allungare nuovamente, e con Fietta salgono sul 42-29. Meroi è onnipresente su tutti i palloni, Diouf si rende utile in attacco e difesa e Crocetta bombarda da tre, portando il vantaggio delle sue a 22 lunghezze sul finale del terzo periodo.
 
È Scappin a firmare il +26 sul 61-35, in avvio di una quarta frazione che vede le Lupe controllare senza più difficoltà, nonostante una sequenza da 1/11 ai liberi. Arriva così la vittoria in gara1, ma ora alta l’attenzione perché in casa di Martellago sarà un’altra partita.