Passalacqua Ragusa – Alama San Martino  87-60

VIRTUS EIRENE RAGUSA:
Thomas 15 (4/6, 2/3), Mallo, Spreafico 25 (1/3, 7/11), Di Fine, Chessari 3 (1/1 da tre), Milazzo ne, Jakubcova (0/1, 0/1), Pastrello 3 (0/1, 0/1), Juskaite 8 (2/5, 1/2), Miccoli 9 (2/3, 1/1), Chidom 24 (10/13, 0/1), Nikolic. All. Lardo.
BASKET SAN MARTINO: D’Alie 6 (2/8, 0/3), Guarise (0/1, 0/1), Conte 6 (0/3, 2/3), Turcinovic 11 (3/8, 1/9), Soule 17 (6/8, 1/3), Russo 2 (0/2 da tre), Arado (0/1), Diakhoumpa ne, Vente (0/1), Kostowicz 18 (8/12, 0/2). All. Piazza.
ARBITRI: Pazzaglia di Pesaro (PU), Giovannetti di Rivoli (TO) e Tommasi di Veroli (FR).
PARZIALI: 14-15, 32-37, 64-47.
NOTE: Uscita per 5 falli: Juskaite (39′). Fallo antisportivo: Soule (25′). Tiri da due: Ragusa 19/32, San Martino 19/42. Tiri da tre: Ragusa 12/21, San Martino 4/23. Tiri liberi: Ragusa 13/20, San Martino 10/14. Rimbalzi: Ragusa 38 (Thomas, Pastrello e Miccoli 6), San Martino 31 (Kostowicz 10). Assist: Ragusa 26 (Thomas 9), San Martino 15 (D’Alie 5).

Al PalaPadua di Ragusa arriva la seconda sconfitta in campionato per l’Alama San Martino, che cade sotto i colpi di una Passalacqua artefice di un secondo tempo di fuoco. È stata una partita dai due volti, con la formazione di coach Piazza che nel primo tempo è stata a lungo avanti, anche con 8 lunghezze di margine. Tutt’altra storia però la ripresa, che ha visto la formazione di casa (peraltro costretta a fare a meno per infortunio dell’ex Milazzo) inanellare una serie impressionante di canestri con percentuali stellari: ben 55 punti nei secondi 20′ per la squadra di coach Lardo, numeri che hanno costretto le giallonere ad alzare bandiera bianca.

1° QUARTO. Partita intensa fin dall’avvio, con le difese a prevalere sugli attacchi. Dopo la risposta di Soule a Miccoli, il primo vantaggio giallonero è firmato dal canestro allo scadere dei 24″ di Turcinovic, per il 2-4 dopo 3′. Dopo un timeout si scaldano le mani, con la tripla di Conte del 2-9 replicata dall’altra parte da Spreafico. Il 2+1 di Thomas riporta a contatto le siciliane, che poi con tre canestri di Chidom trovano anche il sorpasso sul 12-11 dell’8′. A presentarsi avanti alla prima pausa sono comunque le Lupe, con il tap-in di Kostowicz che vale il 14-15.

2° QUARTO. San Martino prova a restare avanti col 2+1 di Soule (17-20), anche se deve fare i conti con la situazione falli del settore lunghe. Le bombe in sequenza di Turcinovic e della stessa Soule permettono comunque di tornare a +6 (22-28), ma ancora Spreafico si conferma in gran serata con la sua terza bomba. In palla anche l’americana delle Lupe (15 punti nel primo tempo): suo il bel tap-in volante del 25-32 al 18′. E ancora lei, trovata benissimo da Guarise, va a realizzare un altro gioco da tre punti per il massimo vantaggio sul +8, anche se dall’altra parte la solita Spreafico firma il buzzer beater che manda le squadre all’intervallo sul 32-37.

3° QUARTO. Al rientro dagli spogliatoi la sfida cambia completamente. Parte fortissimo Chidom, con un immediato 4-0 per il nuovo -1 Ragusa. San Martino prova a rispondere con Kostowicz e Soule, ma è sempre con i punti dal pitturato che la Passalacqua ritrova il vantaggio al 24′, con il 42-41 di Miccoli. L’inerzia ora è tutta per le padrone di casa, che in attacco non sbagliano nulla e volano sul +14 prima che i liberi di D’Alie interrompano finalmente la siccità dopo 5′, e spezzino un mortifero break di 17-0 (55-41 al 28′) che ribalta l’incontro. Sarà di 32-10 il parziale del terzo quarto, con la Passalacqua artefice di un irreale 13/16 al tiro.

4° QUARTO. Viaggiano a mille le padrone di casa, mentre San Martino è uscita mentalmente dalla partita. Inevitabile dunque che nel quarto periodo il divario salga ancora, sotto i colpi di una Spreafico che chiuderà a quota 25 con un grande 7/11 da dietro l’arco. Va dunque in archivio con una sconfitta la trasferta siciliana dell’Alama, che resta comunque al quarto posto in classifica e ora guarda alla prossima sfida: domenica prossima, in casa contro Roma, le giallonere proveranno ad andare a caccia di un immediato riscatto.

LE ALTRE PARTITE. Roma-Milano 95-57, Schio-Brescia 73-67, Sassari-Battipaglia 81-78, Sesto San Giovanni-Venezia 57-63, Campobasso-Faenza 61-56.
Classifica: Venezia 16; Bologna 14; Schio* 12; San Martino* e Campobasso 10; Sesto San Giovanni* e Ragusa* 8; Sassari 6; Brescia*, Roma* e Faenza 4; Milano 2; Battipaglia 0 (*una partita in meno).